Quindicesimo rapporto sulle Fondazioni di origine bancaria - Anno 2009

   
PREFAZIONE. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  
ELEMENTI DI SINTESI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
CAP. 1 IL QUADRO ISTITUZIONALE E NORMATIVO  
CAP. 2 IL PATRIMONIO E LA GESTIONE ECONOMICA  
  2.1 Il patrimonio. . . . . . . . . . . . . . . .  
  2.2 Gli impieghi del patrimonio. . . . . . .  
  2.3 Gli assetti partecipativi nelle banche conferitarie  
    2.3.1 La situazione attuale . . . . . . . . .  
    2.3.2 Le operazioni di aggregazione realizzate dalle banche partecipate dalle Fondazioni . . .  
  2.4 Il bilancio e l'analisi dei risultati della gestione  
  di investimento del patrimonio e della attività istituzionale . . . .  
  2.5 L’investimento del patrimonio: la redditività . . .  
  2.6 Le risorse destinate all’attività istituzionale . . .
  TABELLE RELATIVE AI DATI ECONOMICO-PATRIMONIALI . . . . . .  
CAP. 3 LE RISORSE UMANE  
CAP. 4 L'ATTIVITÀ ISTITUZIONALE  
  Premessa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  
  4.1 Criteri di classificazione dei dati . . . . . .  
  ANALISI RIGUARDANTE IL SISTEMA DELLE FONDAZIONI  
  4.2 Quadro sintetico . . . . . . . . . . . . . . .  
  4.3 Settori di intervento . . . . . . . . . . . . .  
    4.3.1 Esame generale . . . . . . . . . . . . . . .  
    4.3.2 Arte, attività e beni culturali . . . . . . . . .  
    4.3.3 Ricerca. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  
    4.3.4 Sviluppo locale . . . . . . . . . . . . . . .  
    4.3.5 Educazione, Istruzione e Formazione . . . . . . . . . .  
    4.3.6 Volontariato, Filantropia e Beneficenza . . . . .  
    4.3.7 Assistenza Sociale . . . . .  
    4.3.8 Salute pubblica. . . . . . . .  
  4.4 Beneficiari delle iniziative . . . . . . . . .  
  4.5 Tipo di intervento . . . . . . . . . . . . .  
  4.6 Altre caratteristiche dei progetti . . . . . . . .  
  4.7 Localizzazione delle iniziative . . . . . . . . .
  Il Progetto Sud . . . . . . . . . . .  
  ANALISI RIFERITA A GRUPPI DI FONDAZIONI  
  4.8 Quadro sintetico . . . . . . . . .  
  4.9 Settori di intervento . . . . . . . . .  
  4.10 Beneficiari delle iniziative . . . . . . . .  
  4.11 Tipo di intervento . . . . . . . .  
  4.12 Altre caratteristiche delle iniziative . . . . . . . .  
     
  TABELLE RELATIVE ALL'ATTIVITÀ ISTITUZIONALE. . . . . . . .
CAP. 5 FONDAZIONI E WELFARE DI COMUNITÀ  
  5.1 Introduzione . . . .  
  5.2 Il "secondo welfare" . . . . . . .
  5.3 Le Fondazioni di origine bancaria nel secondo welfare: opportunità e rischi . . . . . . . . .  
  5.4 Quali prospettive?. . . . . . . . .  
  5.5 Conclusione. . . . . . . . .  
NOTA METODOLOGICA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
APPENDICE NORMATIVA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Nota:

Per consultare o salvare una copia delle singole sezioni (.pdf) cliccare sui simboli posti a lato.

Per il download dell'intero rapporto (.zip) cliccare QUI col tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome...".