50 defibrillatori per gli impianti sportivi nel Cuneese

20 luglio 2016

welfare

Sono stati appena consegnati agli impianti sportivi in provincia di Cuneo i 50 defibrillatori che la Fondazione Crc ha messo a disposizione con il Bando Defibrillatori 2016. Come già per l’edizione 2015, il bando prevede, insieme con la fornitura del defibrillatore, una formazione specifica sul suo utilizzo e su nozioni di primo soccorso per gli incaricati indicati dagli enti beneficiari. Sono stati inoltre presentati i risultati dell’analisi sulla diffusione dei defibrillatori in provincia di Cuneo, realizzata dal Centro Studi della Fondazione Crc in collaborazione con il Coni Point di Cuneo.

Sono stati inviati 1.800 questionari a oltre 1.400 associazioni sportive dilettantesche, a tutti i Comuni e alle scuole della provincia.

Gli intervistati esprimono una grande domanda di defibrillatori, ma mentre le scuole segnalano una maggiore necessità di apparecchi (la metà circa ne uno, ben l’85% avrebbe bisogno di altri dispositivi), il 71% dei Comuni e il 62% delle associazioni ne richiede almeno un altro. Dall’analisi emerge che diverse sono le modalità di acquisizione del defibrillatore: le associazioni sportive scelgono prevalentemente l’acquisto (39%), Comuni e scuole ricorrono di più alla donazione (rispettivamente 48% e 89%).

Si registra inoltre una grande attenzione all’aspetto della formazione all’uso dei defibrillatori (quasi tutte le 424 associazioni intervistate hanno formato una o più persone, la metà fra i 3 e i 5 soggetti, il 18% oltre 10 soggetti), insieme alla consapevolezza che potrebbero essere utili anche nozioni più ampie di primo soccorso, per essere in grado rispondere a differenti situazioni di emergenza.

La manutenzione periodica del defibrillatore, necessaria perché il dispositivo sia sempre utilizzabile, è invece uno degli aspetti meno chiari per gli operatori. Anche la collocazione dei defibrillatori, che devono essere rapidamente raggiungibili per i soccorritori, è un elemento da non trascurare: dalle risposte emerge che in alcuni casi vengono posizionati all’interno degli impianti sportivi in luoghi poco accessibili in caso di necessità.

L’analisi completa è disponibile sul sito della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo [link: http://www.fondazionecrc.it/index.php/analisi‐e‐ricerche/ricerche]

«Con il Bando Defibrillatori 2016 la Fondazione Crc continua il sostegno alle associazioni e agli enti del nostro territorio per rendere la pratica dello sport sempre più sicura: con questa nuova edizione, salgono a 122 i defibrillatori messi a disposizione e a circa 500 le persone formate per poterli utilizzare, in caso di bisogno – afferma il presidente della Fondazione, Giandomenico Genta –. I Consiglieri della Fondazione stanno peraltro lavorando alla programmazione di future iniziative nell’ambito sportivo e dell’educazione».

 

Link: www.fondazionecrc.it

tag: Fondazione Cr Cuneo bandi defibrillatori sport territorio scuole giovani