Palestre e biblioteche per una mens sana in corpore sano

18 maggio 2017

istruzione

Mens sana in corpore sano, dicevano i romani. Ma non è solo per favorire un corretto sviluppo psicofisico delle nuove generazioni che le Fondazioni sostengono l’attività sportiva dei giovani. Lo sport può svolgere infatti anche un’importantissima funzione sociale. Giocare insieme, seguendo le regole, insegna ai ragazzi a vivere nella società incontrando persone diverse e li aiuta a imparare il rispetto e il sacrificio. Sui campi di calcio e di basket si tengono vere e proprie lezioni di educazione civica. E in molte città le palestre sono ormai gli unici luoghi di aggregazione in grado di fronteggiare il degrado e offrire ai ragazzi un’alternativa alla criminalità.
 
Ne sono convinte le Fondazioni che per questo sostengono diffusamente l’attività sportiva dilettantistica. Attivissima su questo fronte è la Fondazione Cr Trieste. Sostiene la “Barcolana”, la regata velica più affollata d’Europa che si svolge ogni anno nel capoluogo giuliano la seconda domenica di ottobre, preceduta da dieci giorni di eventi sportivi, culturali e turistici dedicati al tema del mare. Al suo interno da qualche anno c’è la “Barcolana Young”, riservata ai giovani velisti da 8 a 15 anni. Ma non solo: l’ente triestino promuove l’organizzazione dei campionati studenteschi, supporta le associazioni sportive finanziando le loro attività annuali e acquistando automezzi per le trasferte. In particolare sostiene l’Associazione Calicanto Onlus, la prima in Italia ad aver introdotto lo sport integrato tra abili e diversamente abili. La Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna supporta economicamente le associazioni sportive dilettantistiche della sua provincia, offrendo così a oltre 10mila bambini e adolescenti l’opportunità di praticare lo sport a costi accessibili. La Fondazione Carisbo, tramite la propria impresa strumentale Virtus 1871, fa sì che i ragazzi, e non solo loro, possano praticare tennis, ginnastica, atletica leggera, baseball, calcio, football americano, sci, scherma e basket in una delle polisportive più antiche d’Italia, fondata nel 1871! La Fondazione Cr Modena organizza “Corriscuola”, una manifestazione podistica ludico-motoria a cui partecipano oltre 10mila ragazzi. Sostiene inoltre progetti per la diffusione della pratica sportiva nelle scuole. La Fondazione Varrone sostiene i settori giovanili di numerose società sportive reatine, come l’Atletica studentesca Milardi, da cui, in 40 anni di attività, sono usciti oltre 100 atleti diventati professionisti accreditati in tutto il mondo sportivo italiano ed europeo.
 
Le Fondazioni contribuiscono anche alla ristrutturazione e al miglioramento delle palestre scolastiche e degli impianti sportivi. Su tutte ricordiamo la Fondazione Cariparo, che sta portando avanti un vasto programma per la costruzione di 6 strutture sportive polifunzionali nelle province di Padova e di Rovigo (finora ne sono state completate 4), con un impegno economico di oltre 15 milioni di euro.
 
Un altro luogo di aggregazione e socialità per il cui rinnovamento le Fondazioni si impegnano molto sono le biblioteche. L’obiettivo è contribuire a trasformare questi luoghi, che prima erano solo depositi di libri, in spazi per incontrarsi, studiare, giocare, vedere film, discutere e tanto altro. Le biblioteche rinascono, perché si aprono a nuovi pubblici (mamme e bambini, migranti, giovani, anziani) che qui possono svolgere tante nuove attività. Gli esempi sono tanti: dal progetto di Fondazione Cariplo “Favorire la coesione sociale mediante le biblioteche di pubblica lettura”, che ha fatto crescere del 10% gli iscritti delle biblioteche lombarde, a quello della Fondazione Carisbo per sostenere la Biblioteca Salaborsa, specializzata nella promozione della lettura presso bambini e adolescenti; dalla nuova biblioteca di Murgia (Ts) realizzata dalla Fondazione Cr Trieste, fino all’originale esperienza di “Libri con le ruote” di Parma, una vera e propria biblioteca pubblica itinerante su due ruote, che, grazie alla Fondazione del Monte di Parma, porta i libri per bambini da 2 a 10 anni in tutti i quartieri della città.

"Fondazioni" maggio-giugno 2017

tag: sport palestre biblioteche ragazzi