Riparte il Fondo di solidarietà per il lavoro di Fondazione Cariparo

15 dicembre 2017

welfare

Fondazione Cariparo lancia una nuova edizione del Fondo Straordinario di Solidarietà per il Lavoro, con l’obiettivo di dare risposte concrete al problema della disoccupazione, favorendo i processi di accompagnamento sociale e di reinserimento nel mondo del lavoro. Il Fondo, avviato nel 2009, nasce dalla collaborazione tra enti e istituzioni del territorio di Padova e di Rovigo che, per la realizzazione del progetto, condividono non solo risorse economiche, ma anche competenze, servizi ed esperienze. Lo stanziamento iniziale è di un milione di euro.

I destinatari delle attività del Fondo sono persone disoccupate residenti o domiciliate nelle province di Padova e di Rovigo o nelle aree degli enti partecipanti che, tenendo conto delle condizioni familiari, si trovino in situazioni di disagio economico o sociale.

Nel padovano, dove nel 2016 grazie al Fondo sono state avviate al lavoro oltre 1.400 persone, partecipano all’iniziativa la Diocesi di Padova e il Comune di Padova, che hanno stanziato rispettivamente 100mila euro e 150.000 euro e che mettono a disposizione gli operatori volontari degli Sportelli di Solidarietà, la Camera di Commercio di Padova con 25mila euro e la Provincia di Padova che mette a disposizione i propri servizi per l’impiego. In Polesine, dove nel 2016 sono state avviate al lavoro oltre 750 persone, aderiscono al Fondo le Diocesi di Adria-Rovigo e di Chioggia, che hanno stanziato rispettivamente 10mila euro e che mettono a disposizione gli operatori volontari degli Sportelli di Solidarietà, la Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta-Lagunare, che ha sostenuto l’iniziativa con 10mila euro, e la Provincia di Rovigo, che mette a disposizione i propri servizi per l’impiego.

Gli strumenti utilizzati dal Fondo saranno cinque. Innanzitutto tirocini formativi e di reinserimento lavorativo con borsa lavoro per promuovere l’acquisizione o il potenziamento di competenze utili ad accrescere le opportunità di assunzione. Inoltre “doti di lavoro” per coloro che hanno raggiunto accordi con i datori di lavoro per l’assunzione, con particolare riguardo a contratti di lavoro a tempo indeterminato. Poi corsi di formazione e stage in aziende interessate all’assunzione di chi è alla ricerca, anche con specifici profili professionali, e corsi funzionali all’avvio di attività di lavoro autonomo. Ma anche contratti di lavoro occasionale e libretti di famiglia, che sostituiscono i vecchi voucher. Non mancheranno infine altri progetti in convenzione, proposti da enti del territorio, che promuovano l’occupazione di persone in situazioni di disagio.

Per maggiori informazioni: www.fondazionecariparo.it

tag: Fondazione Cr Padova bandi disoccupati solidarietà territorio fondi lavoro