L’Archeologia subacquea racconta l’Adriatico

19 dicembre 2017

arte e cultura

“Nel mare dell’intimità. L’Archeologia subacquea racconta l’Adriatico” è l’esposizione appena inaugurata a Trieste grazie a un importante contributo della Fondazione CRTrieste. È una sorta di libro aperto con le tante storie di uomini e donne che hanno guardato l’Adratico da una riva o dal ponte di una nave, che lo hanno invocato per placarne le furie o su di esso si sono avventurati alla ricerca di venti propizi, imprese e fortuna su navi spinte in volo dalle vele. La voce narrante del percorso espositivo è l’archeologia subacquea. La mostra è infatti l’esito di diverse missioni di ricerca ed intende essere punto di partenza per altre iniziative e altri progetti, e proporre una necessaria riflessione sul futuro del patrimonio sommerso e sull’archeologia subacquea oggi in Italia, per fare in modo, dopo le pionieristiche esperienze del secolo scorso, che non cali definitivamente il sipario.

L’esposizione, allestita al Salone degli Incanti di Trieste fino al 1° maggio 2018, è una grande opera corale, che vede coinvolte oltre sessanta istituzioni culturali e cinquanta studiosi. Sono circa mille i reperti esposti, per la prima volta tutti assieme, in uno spazio di più di duemila metri quadrati; provengono da musei dislocati in quattro Paesi europei, e cioè Italia, Croazia, Slovenia e Montenegro.

La mostra ha un forte intento didattico e divulgativo: non solo bambini e ragazzi fino ai 19 anni d’età entrano gratuitamente, ma sono in programma, a cura dell’Immaginario Scientifico di Trieste, anche laboratori gratuiti ludo-didattici per bambini dai 6 ai 10 anni (le domeniche alle 15 a partire da gennaio 2018), visite guidate gratuite il sabato e la domenica mattina alle 11 (a partire dal 31 dicembre 2017) e, sempre da gennaio 2018, percorsi didattici riservati alle scuole. Inoltre a partire dal 28 dicembre e fino alla chiusura, la mostra sarà accompagnata da eventi collaterali: conferenze, docu-film, letture e spettacoli.

L’esposizione è curata da Rita Auriemma, direttore del Servizio di catalogazione, formazione e ricerca dell’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia, che promuove e organizza l’iniziativa insieme al Comune di Trieste - Assessorato alla Cultura e in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia, il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia, la Federazione Archeologi Subacquei, il Croatian Conservation Institute, l’International Centre for Underwater Archaeology e numerosi altri partner italiani e stranieri, con il patrocinio del Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo, del Ministero della Cultura Croato, del Ministero del Turismo Croato, del Ministero della Cultura Sloveno, di Promoturismo Fvg.

Orari:
martedì-venerdì 9-17 sabato, domenica e festivi 10-19 chiuso il lunedì

Aperture straordinarie:
martedì 26 dicembre 2017 ore 10-19 domenica 31 dicembre 2017 chiusura alle ore 16 lunedì 1° gennaio 2018 apertura alle ore 11 lunedì 2 aprile 2018 ore 10-19 mercoledì 25 aprile 2018 ore 10-19 martedì 1° maggio 2018 ore 10-19

Ingresso:
intero 7 €, ridotto 5€ (over 65, under 26, gruppi min. 10 persone) ingresso gratuito fino ai 19 anni e per i possessori di FVG Card Sito:


Link: www.nelmaredellintimita.it

tag: Fondazione Cr Trieste archeologia mostra mare scuola ragazzi