L'artigianato si fa spazio a Firenze

29 gennaio 2018

istruzione

Per iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con Istituto PIO X Artigianelli e Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte, nasce NOTA - Nuova Officina Toscana per l’Artigianato, uno spazio volto a sviluppare le buone pratiche del “saper fare” nell’ambito dei mestieri artigianali artistici e tradizionali. L’obiettivo è promuovere e diffondere l’attività di orientamento, didattica e formazione tecnico-pratica per l’acquisizione di competenze nel settore moda e non solo. La struttura, di circa 250 metri quadrati, propone a studenti di ogni ordine e grado, artigiani, appassionati e cultori della materia, i temi della manualità e dei mestieri d’arte attraverso la realizzazione di veri e propri laboratori e percorsi di apprendimento formale e non formale. La proposta si compone di attività didattica sui mestieri d’arte dagli 8 agli 80 anni, corsi tecnico pratici sui mestieri d’arte, percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, conferenze e incontri.

Lo Spazio NOTA è situato in Oltrarno, in via dei Serragli 104 nella sede dell’Istituto Pio X Artigianelli, complesso architettonico anticamente destinato al ricovero, all’educazione e all’avviamento ad un mestiere per gli orfanelli provenienti da famiglie disagiate e bisognose della città. Fin dal 1902 la vocazione della struttura è stata quella di ospitare piccole officine artigiane affidate a “buone e intelligenti maestranze” fiorentine. Successivamente nel 1932 fu inaugurata in questa sede la Scuola di Avviamento Professionale al fine di preparare i giovani al lavoro. L’Istituto Pio X degli Artigianelli è un complesso strutturato attorno ad un chiostro principale che può costituire un foyer per l’organizzazione di eventi speciali, mostre, oltre che diventare il tappeto rosso per le attività presenti nelle aree interne, che così verrebbero conosciute da molti più utenti. Per il recupero e la valorizzazione della struttura Fondazione CR Firenze ha stanziato in 13 anni oltre un milione e 300 mila euro.

Conseguentemente alla maggiore apertura dell'edificio al pubblico, NOTA collega il complesso degli Artigianelli ai suoi dintorni, all’Oltrarno prima di tutto, in cui è collocato e con il quale condivide l’identità artigiana. La posizione strategica nel tessuto connettivo dell’Oltrarno fiorentino così come la vicinanza con altri prestigiosi centri formativi e numerose aziende artigiane, rende Spazio NOTA un ideale punto di riferimento per scuole, studenti e artigiani, favorendo l’incontro fra domanda e offerta di lavoro. I laboratori e i corsi di artigianato possono adattarsi a diversi ambiti formativi a seconda delle diverse esigenze e richieste. Lo spazio si apre nella corte dell’Istituto PIO X degli Artigianelli, con accesso diretto dal cortile e occupa il primo piano del complesso in corrispondenza delle cinque finestre sulle corte. Qui, un laboratorio di sartoria, una sala modellistica, uno spazio multidisciplinare, una sala conferenze da 40 posti e l’altana si configurano come uno spazio sempre attivo per l’orientamento degli utenti interessati alle professioni artigianali. Si realizzano corsi per studenti di ogni ordine e grado, per artigiani, appassionati e cultori della materia, sui temi della manualità e dei mestieri d’arte attraverso la realizzazione di veri e propri laboratori tecnici. L'area didattico-formativa ospita, nei periodi più congeniali alle classi, percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro realizzati sul progetto Hands4work di Fondazione CR Firenze.


Link: www.fondazionecrfirenze.it

tag: Fondazione Cr Firenze giovani lavoro territorio artigianato orfani ristrutturazioni