Nuova casa per gli universitari di Reggio Emilia

12 settembre 2018

istruzione

Nell’ultimo anno l’Università di Modena e Reggio Emilia ha registrato un incremento del numero di iscritti del 10,5%, sostenuto in particolare da una maggiore affluenza di studenti stranieri e fuori sede. Per questo la Fondazione Manodori di Reggio ha deciso di destinare a studentato parte di un palazzo di sua proprietà in pieno centro storico, situato nei pressi dell’Università. Noto come Palazzo ex Ancelle, oggi diventa “Studentato Manodori”, è una struttura all’avanguardia, in grado di ospitare fino a 25 persone. È dotato di impianto di videosorveglianza a circuito chiuso, ingressi con badge a controllo elettronico, impianti di rilevamento fumi in tutti gli ambienti. Il costo delle rette è calmierato e comprensivo della rete wi-fi. La costruzione di palazzo ex ancelle risale agli anni Trenta del secolo scorso e il nome deriva dall’utilizzo come abitazione per le suore infermiere che facevano servizio nella vecchia sede dell’ospedale cittadino allora affacciato proprio difronte, su via Dante Alighieri. Il palazzo, parzialmente distrutto dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, è stato poi ricostruito e recentemente restaurato dalla Fondazione Manodori al fine di consentire il suo nuovo utilizzo. «Abbiamo rilevato una forte richiesta di servizi per la nostra università – ha dichiarato Gianni Borghi, presidente della Fondazione – e abbiamo pensato di rispondere realizzando una residenza collettiva che possa essere utilizzata da studenti, docenti, operatori professionali, nell’ottica di sostenere il sistema formativo locale e mettere a disposizione risorse diverse per incentivare la crescita delle nuove generazioni e migliorare la qualità della vita nel nostro territorio». Fondazione Manodori non è nuova a iniziative di recupero di spazi inutilizzati del centro cittadino da destinare a nuove finalità. Nel 2014 ha infatti ristrutturato e riaperto al pubblico Palazzo Da Mosto, sempre di proprietà della Fondazione, trasformandolo in sede espositiva e luogo di cultura nonché di incontro per adulti e bambini. Per tutte le informazioni è attivo il sito http://studentatomanodori.it



"Fondazioni" settembre-ottobre 2018

tag: Fondazione Cr Reggio Emilia palazzo università ristrutturazione