Alta formazione medica a Carpi

12 ottobre 2018

sanità

Grazie al contributo della Fondazione Cr Carpi, gli studenti del Centro di formazione avanzata e simulazione medica della facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Modena e Reggio Emilia possono formarsi su pazienti “veri”, attraverso l’uso di manichini “intelligenti” dotati di una complessa sensoristica in grado di simulare in laboratorio il paziente e creare quindi uno scenario realistico. Si tratta di strumentazioni all’avanguardia nella preparazione dei futuri medici. I principali beneficiari di questa innovazione sono i quasi 3mila iscritti ai corsi di laurea di area medico-sanitaria e gli oltre 500 iscritti alle Scuole di specializzazione medica di Unimore, che possono così associare la pratica a quella teorica. L’acquisto dei manichini intelligenti si inserisce in un più vasto intervento di ammodernamento del Centro di formazione che è costato complessivamente 900mila euro, quasi 650 dei quali a carico della Fondazione CR Carpi e il resto coperto dall’Università. L’intervento ha riguardato innanzitutto la ristrutturazione edilizia di alcuni spazi dell’Università, in cui sono state realizzate 5 sale multimediali con relative sale di regia, un’aula multimediale da 18 posti, un’altra aula da circa 50 posti collegata con le sale simulazioni, un magazzino, uno spogliatoio e i servizi igienici. Il Centro, inoltre, dispone di una ampia dotazione strumentale, fra cui un manichino simulatore avanzato adulto, un manichino simulatore ecografico avanzato, e numerosi manichini a bassa fedeltà e skill trainer.

 

 

Link: www.fondazionecrcarpi.it

tag: Fondazione Cr Carpi contributo manichini studenti medici