A spasso con le dita

È stato il romanziere cileno Luis Sepulveda il protagonista dell’evento di chiusura di “A spasso con le dita”, una mostra di illustrazioni tattili d’artista, con annesso un ricco programma giornaliero di laboratori didattici aperti alle scuole e al pubblico, che si è tenuta a Milano dal 16 al 20 novembre, in occasione di Bookcity 2014. L’evento – realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cariplo – fa parte di un tour nelle città italiane di presentazione dell’omonimo progetto, nato nel 2010 dalla collaborazione tra la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi ed Enel Cuore Onlus. Il suo obiettivo è promuovere le potenzialità culturali dell’editoria tattile per l’infanzia. Tra il 2010 e il 2012, grazie al progetto, sono stati distribuiti gratuitamente 5mila libri tattili a biblioteche pubbliche, ospedali pediatrici e istituzioni culturali. Un’operazione editoriale complessa, unica al mondo, che ha prospettato un nuovo modo di pensare le pubblicazioni per la prima l’infanzia. In occasione dell’evento milanese è stata presentata la traduzione tattile – realizzata dall’illustratrice Eugenia Garavaglia – della più recente opera per l’infanzia di Luis Sepulveda “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza”.  

da “Fondazioni” novembre-dicembre 2014