Digitalizzare la giustizia

Una delle cause della cronica lentezza della macchina della giustizia in Italia è la faraginosa gestione degli archivi cartacei. Oggi da un’inedita alleanza tra la Fondazione Cariforlì e la locale Procura è nata un’iniziativa per digitalizzare i fascicoli processuali. L’esperimento di Forlì non è il primo della genere in Italia, ma si caratterizza per il suo taglio di ampio respiro. L’obiettivo è arrivare alla gestione interamente informatizzata dei fascicoli processuali, così da abbattere sia i costi materiali che quelli delle risorse umane connesse alla ricerca, duplicazione e trasmissione degli atti. Il tutto ovviamente con le massime garanzie per quanto concerne la tutela dei dati e della loro riservatezza! Un’ulteriore novità è legata alla “trasportabilità” dei documenti, che saranno accessibili su diversi supporti informatici: pc, tablet e smartphone.

da “Fondazioni” maggio-giugno 2014