Firenze lancia un appello

Da sempre attenta alla salvaguardia dell’ambiente, l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze assegna ogni anno a personalità di spicco della green economy e della ri cerca sulla sostenibilità ambientale il premio “Il Monito del Giardino”, per valorizzare le buone pratiche nei campi della sostenibilità, dell’efficienza e del risparmio energetico. Il 14 maggio scorso sono stati dunque premiati cinque tra ricercatori e imprenditori italiani che hanno contribuito alla sostenibilità e all’efficienza, più un paese europeo, la Danimarca, dove già oggi 1 lampadina su 4 si accende con la sola energia del vento. In occasione della premiazione presso il Rettorato dell’Università, al Governo italiano è stato lanciato un appello sottoscritto da oltre 170 protagonisti del mondo della cultura, della scienza e dell’ambientalismo. La richiesta è di sostenere il processo mondiale di riduzione dei gas serra, in linea con il taglio entro il 2030 del 30% di emissioni di CO2 rispetto ai livelli del 2005, annunciato di recente dal presidente Obama, che ha così di fatto riaperto i giochi per la trattativa internazionale sul clima. A livello internazionale l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze ha già contribuito a raggiungere un importante successo: quello del riconoscimento Unesco a 12 ville e 2 giardini medicei di Patrimonio Mondiale dell’umanità: «un traguardo di grande rilevanza per la nostra cultura – ha dichiarato il direttore generale dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Renato Gordini – ma anche un motivo di orgoglio per quanti, a vari livelli, si impegnano costantemente per la loro tutela e valorizzazione».

da “Fondazioni” luglio-agosto 2014