La storia passa dal Caffè Meletti

La storia e l’anima di una città possono essere tramandate perfino tra i tavolini di un bar. Il Caffè Meletti è una sorta di istituzione per Ascoli Piceno. Situato in Piazza del Popolo, la principale della città, fu inaugurato nel 1907 e negli anni ha visto avvicendarsi ai suoi tavolini artisti, scrittori, intellettuali e cittadini. La fama è legata anche alla sua celebre “anisetta con la mosca” decantata perfino da Trilussa. Chiuso nel 1990, il Caffè è stato acquistato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nel 2006 e sottoposto a un’importante ristrutturazione degli interni e degli arredi, peraltro sempre rispettosa dell’originaria atmosfera d’inizio Novecento. È stato restituito alla comunità nel 2011. La Fondazione ha costituito una società strumentale ad hoc per fare del Caffè uno strumento di promozione del territorio. Al suo interno, insieme all’attività di bar, vengono organizzati eventi culturali, concerti e spettacoli. Inoltre, sempre nell’ottica di promuovere il territorio, la Fondazione ha avviato una partnership con due istituti alberghieri della provincia, che ha consentito a trenta studenti di svolgere quasi duemila ore di stage presso il Meletti, in un progetto di alternanza scuola-lavoro.  

da “Fondazioni” settembre-ottobre 2013