L’autismo ci interroga

Aumenta in Italia e nel mondo l’incidenza dei casi di autismo (nel nostro Paese un bambino su 100 ha un disturbo dello spettro autistico), ma cresce anche il sostegno al paziente e alle famiglie. È quanto emerso nei giorni scorsi durante il convegno “L’autismo ci interroga”, tenutosi a Firenze, in occasione della Giornata mondiale dell’Autismo istituita dall’Onu nel 2007. L’iniziativa, realizzata con il contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, è stata promossa da alcune delle organizzazioni del territorio più attive in questo campo, prima fra tutte l’associazione Ulisse Onlus, che con l’Ente Cassa sta realizzando di versi progetti in favore dei ragazzi affetti da autismo. Tra questi: “Vengo anch’io”, per favorire l’inserimento in attività ricreative di giovani con disturbi autistici, e “Crescere insieme”, dedicato alla difficile fase dell’adolescenza, che prevede interventi finalizzati alla socializzazione dei ragazzi autistici e al loro orientamento al lavoro, attraverso laboratori didattici artigianali e creativi. In occasione del convegno fiorentino è stata presentata la guida “Aut Aut -Autismo e attività del tempo libero”, che raccoglie informazioni sui centri ricreativi e sportivi della provincia che sono in grado di accogliere adeguatamente bambini e ragazzi autistici, particolarmente utili per i famigliari e gli operatori del settore.

da “Fondazioni” maggio-giugno 2014