Replace 3: l’Aquila si illumina di nuovo

Il centro storico de L’Aquila torna a splendere grazie a Replace: un evento di arte contemporanea dedicato a giovani artisti della luce. All’inizio di maggio il Palazzetto dei Nobili e alcune vie del centro storico della città hanno ospitato la rassegna organizzata dall’Associazione Amici dei Musei d’Abruzzo e realizzata grazie al contributo della Fondazione Carispaq e del Comune. Obiettivo dell’iniziativa? Raccontare L’Aquila e la sua memoria e provare a immaginare il suo futuro aprendolo a nuove, necessarie prospettive. In preparazione dell’evento gli organizzatori hanno realizzato una serie di incontri–laboratorio per gli studenti con artisti del panorama nazionale. Tra questi c’è stata l’originale iniziativa dell’artista e docente aquilana Licia Galizia, che ha trasformato il Liceo Scientifico “A. Bafile” in un museo di arte contemporanea. Chiusa la kermesse, in città è rimasto un progetto permanente di lighting design, donato dagli artisti partecipanti a tutti gli aquilani. Si tratta della riqualificazione “luminosa” di un luogo simbolo per la socialità di una comunità ancora dispersa: Parco del Sole, il più importante polmone verde della città, adiacente la Basilica di Santa Maria di Collemaggio, luogo simbolo di spiritualità e fede. L’intervento insiste su un’ampia area e si pone come progetto pilota e modello di riferimento, nella prospettiva sempre più urgente di un complessivo piano di illuminazione del centro storico, ora che è iniziata la sua ricostruzione. Un passo concreto verso L’Aquila del futuro. 

da “Fondazioni” maggio-giugno 2013