Fossano capitale del risparmio

Copre tutte le scuole di ogni ordine e grado della città di Fossano il progetto di educazione finanziaria ideato da Giuseppe Ghisolfi, presidente della locale Cassa di Risparmio, che lo realizza insieme all’omonima Fondazione, presieduta da Antonio Miglio (entrambi nella foto, rispettivamente alla destra e alla sinistra di Giuseppe Guzzetti). Dalle elementari fino alle superiori, passando per le medie, il professor Ghisolfi interviene nelle scuole, d’intesa e sinergia con gli insegnanti, con lezioni e testimonianze utili ad avvicinare i ragazzi alla cultura del risparmio e avvalendosi di un’accattivante pubblicazione informativa, curata dalla banca e consegnata ai ragazzi, che riassume la storia del risparmio, trasmettendo ai piccoli studenti le prime nozioni sulla storia della moneta, la nascita dell’euro e il concetto di salario. «Il risparmio sta soffrendo – ha detto il presidente dell’Acri Guzzetti nel suo messaggio ai giovani fossanesi riuniti il 30 novembre presso il Teatro “I Portici” in occasione della premiazione del concorso “Inventa il risparmio”, promosso da Fondazione e Cassa di Risparmio di Fossano –. Ma non spaventiamoci, non spaventatevi – li ha esortati –. Anche se risparmiare è difficile, rimane tuttavia fondamentale che voi ne comprendiate il senso più vero. Risparmiare è anche saper spendere bene, vuol dire dare valore a ciò che si ha e utilizzarlo al meglio: significa essere non solo economici ma etici nelle scelte. Solo utilizzando questo approccio si può crescere come risparmiatori, come cittadini, come persone che fanno parte di una comunità e di un Paese capaci di perseguire uno sviluppo autentico». L’iniziativa di educazione finanziaria di Fossano, giunta alla sesta edizione, ha ricevuto l’apprezzamento del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e ha preceduto le indicazioni che l’Abi ha dato nel 2012 alle banche italiane su questi temi.

da “Fondazioni” novembre-dicembre 2012