Cariplo e Airc contro il cancro

«Scommettiamo sulle idee coraggiose e azzardate, sulle idee che nessun altro ente vuole appoggiare per il rischio che esse comportano. Sosteniamo la ricerca di frontiera, perseguendo in questo modo la nostra missione di soggetto anticipatore, sussidiario e sensibilizzatore. Crediamo nei giovani ricercatori e nelle loro idee per sconfiggere le malattie più terribili, come il cancro». Sono le parole del presidente della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, a illustrare il senso del bando Trideo – TRansforming IDEas in Oncological research award, appena lanciato dalla Fondazione lombarda insieme all’Airc – Associazione italiana per la ricerca sul cancro. L’iniziativa, che ha l’obiettivo di selezionare idee e progetti di assoluta avanguardia, ma che incontrano difficoltà a trovare un finanziamento, si propone di migliorare la prevenzione, la diagnosi e la cura del cancro. Si rivolge a ricercatori con meno di 40 anni (che abbiano pubblicato almeno un articolo come primo autore o come “corresponding author”). Il budget a disposizione è di 2 milioni di euro (stanziato in parti uguali dai due partner). Il bando si articola in due fasi: la prima, in corso, riguarda la sola Lombardia e le province di Novara e Verbania; la seconda, nel 2015, sarà aperta al resto d’Italia. Per garantire sostegno a più progetti, a ciascuna ricerca selezionata andrà un contributo massimo di 100mila euro per i costi della ricerca e per le spese inerenti al personale non strutturato. La valenza cruciale dell’iniziativa sta nei numeri. Oggi il cancro colpisce, soltanto in Italia, circa mille persone al giorno. Molti di questi tumori sono curabili grazie alla ricerca, ma alcuni ancora non lo sono. Inoltre il cancro è un insieme eterogeneo di oltre cento malattie e curarlo è forse la sfida maggiore che la medicina abbia mai affrontato. Una sfida avanzata, ma in parte ancora da vincere. Gli approcci di frontiera che il bando di Fondazione Cariplo e Airc sostiene potrebbero aprire nuove strade per cure a bersaglio molecolare, identificando nuovi metodi di prevenzione, diagnosi e cura. In Italia finora non esisteva la possibilità di ottenere finanziamenti destinati a questo tipo di progetti, finanziati invece da qualche anno all’estero come, per esempio, dal Cancer Research UK e dal National Cancer Institute. Il bando scade il 25 marzo; si può scaricare all’indirizzo http://www.fondazionecariplo.it/it/ba ndi/ricerca/bando-trideo.html  

da “Fondazioni” marzo-aprile 2014