A Palermo la terza edizione del Diploma in Politica internazionale

Si apre venerdì 6 marzo a Palermo, a Palazzo Branciforte, la terza edizione del Diploma in Politica Internazionale, iniziativa promossa da Fondazione Sicilia e ISPI nell’ambito delle attività dell’Alta Scuola di Politica Internazionale. Nel corso dei primi due anni il progetto ha permesso a circa 170 giovani di seguire approfondimenti sui principali temi dello scenario internazionale attraverso le testimonianze di diplomatici, funzionari di organizzazioni internazionali ed esperti provenienti da università e think tank. Il Diploma, promosso con il gratuito patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo, è destinato in modo prioritario agli studenti più meritevoli delle Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Palermo, riferimento cruciale per lo sviluppo socio-culturale dell’intera Sicilia.

L’Alta Scuola di Palermo nasce proprio per affiancare l’Università nel suo fondamentale compito formativo e nella promozione di dibattiti in materia di politica internazionale, ambito in cui la Sicilia vanta una lunga e importante tradizione. Tanti e illustri, non va scordato, sono i siciliani che hanno servito e tuttora servono l’Italia, rappresentandola nel mondo in sede diplomatica. Da Francesco Paolo Fulci (Rappresentante d’Italia all’ONU dal ’93 al ’99) a Rocco Antonio Cangelosi (Rappresentante d’Italia all’UE dal 2004 al 2008), da Ferdinando Salleo (Ambasciatore negli USA dal 1995 al 2003) a Pietro Vinci (Rappresentante d’Italia all’ONU negli anni ’70), sono molte le personalità che hanno dato lustro negli scorsi decenni alla Sicilia. L’auspicio è che, grazie a questo progetto, si possano innanzitutto stimolare i giovani ad avvicinarsi a queste carriere, offrendo al contempo all’opinione pubblica siciliana ulteriori occasioni di approfondimento e stimolo alla riflessione sui problemi di politica internazionale.

La selezione al corso avviene sulla base del voto della laurea triennale (minimo 100/110) e, per la laurea in Giurisprudenza, sulla base della media dei voti al momento dell’iscrizione (minimo 27/30), con una graduatoria che privilegia, a parità di voto, la minore età anagrafica. Tutti gli incontri, tenuti da diplomatici italiani, funzionari di organizzazioni internazionali ed esperti di politica internazionale, si svolgeranno nella Sala dei 99 di Palazzo Branciforte. La partecipazione al Diploma – gratuita grazie al sostegno di Fondazione Sicilia – consentirà l’ottenimento di crediti formativi.

«La storia ci insegna che le relazioni internazionali fra Stati e popoli si sono rivelate l’unica alternativa al conflitto bellico e alla difesa delle vite umane – ha dichiarato Giovanni Puglisi, presidente della Fondazione Sicilia -. La trattativa, infatti, è un antidoto alle tensioni. Speriamo che l’Arte della Diplomazia possa essere trasmessa e insegnata alle giovani generazioni. E’ questo il senso dell’importante percorso formativo che la Fondazione Sicilia è lieta di proporre insieme a un autorevole partner come l’ISPI».

 

 

Link: http://fondazionesicilia.it/it/news/Diploma-Politica-Internazionale@n4686,2015-2,0,0