Museo di Aidone, non c’è solo la Dea di Morgantina

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera del Direttore del Museo di Aidone, dottoressa Laura Maniscalco, che integra le informazioni da noi fornite nell’articolo Batte nella Dea il cuore antico della Sicilia

Il Museo di Aidone non è solo la dea di Morgantina. Inaugurato nel 1984 esso comprende due piani ed è ricchissimo di reperti che coprono un arco di tempo che va dalla preistoria al medioevo. Essi provengono dagli scavi del sito di Morgantina la cui esplorazione è iniziata in modo sistematico nel 1955. L’area, la cui gestione afferisce attualmente alla Direzione del Museo, è vasta oltre 30 ettari ed è una città con agorà (fra le maggiori del Mediterraneo), edifici monumentali fra cui un teatro, terme e case con mosaici e affreschi parietali.

Numerose sono le attività che svolgiamo, non solo di ordinaria amministrazione, ma anche di valorizzazione: scientifica, tramite convegni, seminari e giornate di studio; didattica, grazie a progetti realizzati con le scuole locali e con il tutoraggio di tirocinanti dell’Università di Catania e della Università Kore, nonché il coordinamento e la supervisione di attività di ricerca archeologica sia da parte di quest’ultima che della University of Virginia; turistica, con la predisposizione di depliant, tabelloni, audio guide e molto altro.

https://www.facebook.com/museodiaidone