Da Fondazione Crup 500mila euro per teatro, danza e musica

Dopo oltre vent’anni di sostegno continuativo al panorama culturale, la Fondazione Crup rinnova il suo impegno nel settore arte attivando il nuovo bando “Arti sceniche” (scadenza 30 giugno 2015) e dotandolo di un plafond di 500mila euro, per progetti volti a valorizzare la produzione artistica locale negli ambiti del teatro, della danza e della musica.

Attraverso un finanziamento a carattere integrativo, la Fondazione CRUP sosterrà iniziative nel campo delle arti dal vivo, quali rappresentazioni teatrali o coreutiche, spettacoli di musica eseguiti dal vivo, stagioni teatrali, musicali o di danza, premi e concorsi in ambito teatrale, musicale o coreutico, che siano di rilevanza per il territorio delle province di Udine e Pordenone. Il contributo potrà raggiungere il 35% dei costi preventivati e 35mila euro come quota massima per ogni singola richiesta.

Destinatari del bando sono associazioni e fondazioni la cui principale attività è riconducibile agli ambiti musicale, teatrale o coreutico, enti locali, Istituti didattici di alta formazione musicale, teatrale o coreutica.

La domanda andrà presentata compilando l’apposito modulo ROL (Richieste On Line), pubblicato sul sito internet della Fondazione http://fondazionecrup.it/domande/bandi, e inviando la documentazione richiesta dal regolamento entro e non oltre le ore 13 del 30 giugno 2015, a Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, via Manin, 15, 33100 Udine.

La scelta del bando come strumento efficace ed innovativo per garantire trasparenza e per selezionare i beneficiari dei contributi da destinare è una tendenza che è stata collaudata dalla Fondazione Crup negli ultimi anni in più settori (vedi i bandi in tema di assistenza, istruzione, restauro) e che trova conferma nel Protocollo sottoscritto lo scorso 22 aprile tra il sistema delle Fondazioni di origine bancaria e il Ministero delle Finanze, nel quale viene precisato come il bando dovrà costituire la modalità operativa privilegiata per selezionare le erogazioni da deliberare.

«Attraverso l’attivazione del bando “Arti sceniche” – ha commentato il presidente della Fondazione Crup, Lionello D’Agostini – abbiamo voluto garantire supporto a un tessuto territoriale che risente di una forte penuria di mezzi, confermando la volontà di diffondere la cultura musicale e teatrale sul territorio, favorire la crescita in termini qualitativi delle produzioni realizzate, coinvolgendo giovani musicisti, attori e danzatori, ed al contempo avvicinare nuove fasce di pubblico alle rappresentazioni dal vivo. Si tratta di iniziative che possono essere fruite dalle nostre comunità di riferimento».

Link: http://fondazionecrup.it/domande/bandi