Startup sociali in Europa e fuori

In questi mesi la Fondazione Crt sta partecipando a due importanti progetti per favorire la nascita e la crescita di imprese sociali in Europa e nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Si tratta dei progetti Benisi (Building a European Network of Incubators for Social Innovation) ed “Entrepreneurs for Social Change”. Il primo mira a costruire una rete di reti di incubatori d’impresa specificamente dedicati alle imprese sociali. Per farlo seleziona i migliori progetti di innovazione sociale del continente e offre loro il supporto di cui hanno bisogno per crescere. L’azione più recente di Benisi è “Impact Hub Scaling”: un programma che offre alle più interessanti 100 startup sociali europee (accuratamente selezionate) un vasto ventaglio di opportunità formative per espandersi con successo al di fuori del paese in cui il progetto è partito. Sono previste borse di studio, mentorship e training sul tema dell’internazionalizzazione, incontri con potenziali investitori (pitching) e un ufficio in cui lavorare.

“Entrepreneurs for Social Change” è, invece, il programma annuale che nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Crt e la United Nations Alliance of Civilizations dedicato al supporto dei giovani imprenditori dell’area Euro-Mediterranea che vogliono sviluppare il proprio lavoro. L’obiettivo dell’iniziativa è promuovere un cambiamento sociale non violento favorendo proprio le nuove opportunità d’impiego. Giunta alla terza edizione, prevede una settimana di training intensivo per 20 imprenditori sociali, selezionati tra le oltre 1.200 candidature pervenute dai 26 paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

I temi al centro delle lezioni sono: la costruzione di modelli di business, il fundraising, le strategie occupazionali, il coinvolgimento delle comunità locali, il superamento delle barriere interculturali, lo sviluppo delle aree marginali. Al termine i partecipanti avranno l’opportunità di beneficiare di sessioni di tutoraggio, sia individuali che collettive, per mettere in pratica ciò che hanno appreso. Ogni partecipante sarà affiancato da un tutor per i nove mesi successivi, un periodo di incubazione durante il quale l’idea imprenditoriale potrà crescere. In questa fase il tutor accompagnerà gli imprenditori nei passaggi più delicati, come l’avvicinamento di potenziali investitori, il consolidamento del business plan e la valutazione dell’impatto sociale. Il training si terrà dal 18 al 25 ottobre 2015 a Torino.

La United Nations Alliance of Civilizations è un’iniziativa nata nel 2005 su proposta avanzata dall’allora premier spagnolo Zapatero alla 59ª Assemblea generale dell’Onu. Si fonda sulla convinzione che la diffusione dell’estremismo e le tensioni tra Occidente e mondo islamico si possano contrastare solo attraverso il dialogo e la cooperazione internazionale, interculturale e interreligiosa. La Fondazione Crt vi collabora dal 2012.