La partnership vince il bando

Per accedere ai finanziamenti europei molto spesso la capacità di concorrere in partnership con altri soggetti può rappresentare un fattore competitivo, coinvolgendo esperienze e professionalità articolate che costituiscono un importante valore aggiunto sia in fase di analisi dei bandi che di proposta dei progetti da far concorrere. Così nel corso dell’estate sei Fondazioni (La Spezia, Livorno, Carilucca, Banca del Monte di Lucca, Cassa di Risparmio di Carrara, Banco di Sardegna) hanno aderito a un protocollo di partenariato per esplorare insieme le possibilità di attingere alle risorse comunitarie, in particolare quelle messe a disposizione per iniziative nell’ambito dei beni e delle attività culturali.

Alla base della scelta di queste Fondazioni non c’è solo un’evidente contiguità fra i loro territori di riferimento, ma anche la particolare vocazione di ciascuna a sostenere interventi in campo artistico culturale: dal recupero di strutture di interesse storico architettonico all’incremento del patrimonio artistico e librario, fino all’organizzazione di eventi culturali (mostre, workshop, convegni, ecc.) tra i quali spiccano festival che hanno conseguito riconoscimenti internazionali, come il Festival della Mente di Sarzana (La Spezia), Lucca Film Festival, Con-Vivere Carrara Festival, il Festival dell’Umorismo “Il senso del ridicolo” di Livorno, il Festival “Leggendo Metropolitano” di Cagliari.

«La firma di questo protocollo – ha detto il presidente della Fondazione Carispezia, Matteo Melley – è un ulteriore passo avanti nella trasformazione del ruolo delle Fondazioni da sponsor a investitori culturali responsabili delle ricadute dei propri investimenti e – analogamente ad altri investitori – attenti anche alla ricerca di finanziamenti utili a rafforzare il settore dei beni e delle attività culturali. Tale iniziativa, attraverso la condivisione di risorse, strutture e idee, intende creare un “network” capace di valorizzare gli indirizzi e le iniziative culturali già attive nei rispettivi territori e di avviare un’importante apertura verso orizzonti europei e internazionali, dimostrata dalla presenza alla cerimonia della firma del protocollo della Fondazione dell’Università di Corsica», un prestigioso interlocutore invitato a individuare assieme alle sei Fondazioni partner italiane nuove potenziali linee di sviluppo e collaborazione.

da “Fondazioni” settembre-ottobre 2015