Autonomi dalla disabilità

Le istituzioni fanno fatica a vedere il mondo della disabilità con i nostri occhi e di conseguenza difficilmente troviamo risposta alle nostre esigenze. Allora abbiamo deciso di unire le nostre energie e le nostre idee per iniziare un progetto con l’obiettivo di creare un ambiente confortevole, tranquillo, dove si sviluppano e potenziano le abilità che ogni ragazzo possiede, dove poter invitare gli amici ed esprimere liberamente i propri ritmi e le proprie abitudini».

Sono parole di Rita Fantoni, presidente dell’associazione “Noi da… Grandi”. Spiegano l’attività di un’organizzazione nata nel 2008 su iniziativa di un gruppo di genitori di ragazzi portatori di handicap che, grazie anche al sostegno economico della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, ha dato vita alla “Scuola dell’autonomia”.

Si tratta di uno spazio in cui ragazzi e ragazze con disabilità, sempre seguiti da un operatore specializzato, trascorrono i fine settimana. Qui si confrontano con la realtà: devono preparare il pranzo e la cena, rifare i letti, pulire le stanze, andare a fare la spesa o al pub, curare la propria persona. Una settimana al mese inoltre si dorme fuori, in gita a Empoli.

 

da “Fondazioni” settembre-ottobre 2015