Fossano accessibile

Fossano è tra quelle città italiane che negli ultimi anni si sono dotate di un piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Per migliorare l’accessibilità ai luoghi più sensibili della città l’Osservatorio delle Barriere architettoniche, insieme al Comune e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, ha promosso la realizzazione di importanti modifiche in alcune aree del centro storico. L’ultimo intervento ha visto l’abbattimento delle barriere sensoriali fuori e dentro il Castello degli Acaja. Sono infatti stati istituiti due pannelli destinati agli ipo e non vedenti. Sono mappe tattili che rispondono alle esigenze di chi non può leggere con gli occhi. Una è situata all’esterno del Castello e ne spiega la storia e la struttura, mentre quella interna fornisce informazioni di servizio sulla fruibilità delle stanze.

Già nel 2014 il Castello di Fossano era stato oggetto di interventi utili a renderlo più accessibile a tutti: grazie al contributo della Fondazione Crf erano state realizzate rampe di accesso e servizi igienici per disabili, che hanno reso il piano terra dell’edificio e la sala polivalente completamente a misura di disabile o di carrozzina. Negli ultimi tempi diversi interventi “abbatti barriere” sono stati realizzati in diverse altre zone della città. Uno dei più importanti ha visto la sistemazione dei marciapiedi perimetrali di Piazza San Filippo, che erano completamente inaccessibili ai disabili perché privi di “discesa”.

Nel corso del 2015 è stato ripristinato il manto nella centrale Via Roma che era segnata da avvallamenti pericolosi per gli anziani, per le carrozzine e le bici. Infine, la Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano si è impegnata anche nella realizzazione della rampa per accedere alla Chiesa del Salice dalla porta principale.

 

da “Fondazioni” settembre-ottobre 2015