4 idee per Taranto

Riqualificazione urbana, turismo sostenibile, lavoro, tutela ambientale, cultura, inclusione sociale, costruzione di legami di comunità. Sono questi gli ambiti su cui puntano i quattro progetti selezionati dalla Fondazione con il Sud attraverso il bando “Ambiente è Sviluppo”, che animeranno i quartieri di Taranto e i territori limitrofi. Un’iniziativa sperimentale che ha coinvolto 35 organizzazioni tarantine, tra associazioni, cooperative sociali, parrocchie, istituzioni locali, università, imprese.

Il bando si è posto l’obiettivo di promuovere lo sviluppo economico, sociale e culturale locale, partendo dalle questioni ambientali e dalle relative potenzialità che caratterizzano il territorio tarantino e coinvolgendo la sfera economica, abitativa, sociale e sanitaria in interventi integrati, strutturati e di lungo periodo.

I 4 progetti selezionati (tra le 24 proposte ricevute) saranno sostenuti dalla Fondazione con il Sud con 840mila euro. Le iniziative finanziate vanno dalla coltivazione della canapa “eletta”, una pianta che contribuisce alla bonifica di siti contaminati e che può essere utilizzata per produrre semilavorati per abbellire la Circum Mar Piccolo (la strada che collega la parte sud con la parte nord della città costeggiando il mare), a iniziative per trasformare il quartiere Tamburi con pratiche artistiche e culturali, fino a interventi di rigenerazione urbana, di incubatori di impresa e di turismo sostenibile.

La falsa dicotomia tra economia ed ecologia, produzione e ambiente, sembrerebbe essere storicamente, culturalmente e politicamente, superata, ma sappiamo che non è così. A dimostrarlo ci sono esempi come Taranto, che per oltre mezzo secolo ha vissuto a contatto con l’Ilva, il più grande centro siderurgico europeo a livello integrale, con tutto ciò che questo comporta sul piano economico, ambientale e, più in generale, di qualità della vita. È questa una situazione che continua ad alimentare il conflitto nel rapporto tra lavoro e salute.

Promuovendo il bando “Ambiente è Sviluppo”, la Fondazione con il Sud ha voluto rafforzare l’idea che lo sviluppo e il lavoro possano e debbano essere il frutto di un percorso di riappropriazione del proprio ambiente da parte della comunità, nell’ottica di sviluppo locale del territorio. 

 

 

da “Fondazioni” novembre-dicembre 2015