Pittori tedeschi a Foggia

Dopo quelle dedicate a Joseph Beuys e ad Alfredo Bortoluzzi, la Fondazione Banca del Monte di Foggia prosegue nel suo percorso di mostre dedicate ad artisti tedeschi che trascorsero parte della loro vita artistica in Capitanata e sul Gargano. Lo ha fatto con un’esposizione antologica dedicata a Herbert Voss (Schöningen, 1913 – Berlino, 1971) che si è tenuta presso la sede della Fondazione nelle scorse settimane.

La mostra, che ha richiesto anni di preparazione e di ricerche, ha presentato sessantasei opere dell’artista tedesco, tra acquerelli, olii, tecniche miste, vernici e dietro vetro. Le opere di Voss «sono espressive delle profonde inquietudini che agitavano la coscienza degli artisti, e soprattutto degli artisti tedeschi, negli anni del dopoguerra – scrive nel catalogo Gaetano Cristino, uno dei curatori della mostra –. Esse testimoniano infatti di un artista di grande sensibilità e talento, che padroneggiava mol te tecniche, le cui creazioni esplorano a un tempo due mondi meravigliosi, il mondo reale e quello interiore, spesso collocandosi in maniera originale al loro crocevia».  

 

 

da “Fondazioni” novembre-dicembre 2015