Parco Tecnologico Padano: dieci anni di eccellenza

Dieci anni di sfide e obiettivi raggiunti. Ha appena festeggiato il suo decimo compleanno il Parco Tecnologico Padano di Lodi, il primo Parco Tecnologico Italiano che opera nei settori dell’agroalimentare, della bioeconomia e delle scienze della vita. Una realtà scientifica di assoluto livello internazionale, per la quale Fondazione Cariplo, nel corso del tempo, ha stanziato oltre 13 milioni di euro, che hanno contribuito non solo a far nascere e a consolidare l’organizzazione, ma anche a finanziare progetti specifici.

Nel Parco hanno sede centri di ricerca privati, un incubatore di impresa, un business park e il Polo di Eccellenza per le Biotecnologie promosso da Regione Lombardia, con il sostegno degli Enti Territoriali, di Fondazione Cariplo e dell’Università degli Studi di Milano. Il Ptp ospita anche il Cersa – Centro Ricerche e Studi Agroalimentari, che si occupa di ricerche genomiche innovative su vegetali e animali. Accanto a queste, una sezione dedicata in modo specifico alla cooperazione internazionale mira a facilitare la condivisione dei risultati ottenuti attraverso gli studi sia con i paesi tecnologicamente più avanzati, sia con quelli in via di sviluppo.

Questi i numeri del Parco Tecnologico. Sul fronte della ricerca: oltre 300 pubblicazioni, 90 progetti avviati e 500 network di ricerca in 44 paesi. Inoltre il Ptp ospita al suo interno un acceleratore, incubatore e spazio attrezzato per far crescere gli aspiranti imprenditori nel settore agroalimentare e delle scienze della vita, che ha raccolto 29 milioni di euro e ha permesso l’avvio di 64 nuove imprese. Infine il Ptp offre assistenza nella predisposizione e nella gestione di progetti di ricerca e sviluppo e nella formazione del personale; ha coinvolto oltre 100 clienti in 90 progetti, attivato 4 piattaforme tecnologiche e più di 650 business network.

 

www.fondazionecariplo.it