Valorizzare l’identità culturale del Friuli

Si chiama Identità Culturale del Friuli ed è una prestigiosa iniziativa, promossa dalla Fondazione Crup per mettere il Friuli, la sua cultura e la sua identità al centro di una riflessione ampia e di prospettiva. All’iniziativa partecipano alcuni istituti culturali che da tempo operano sul territorio: l’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Udine, l’Accademia San Marco di Pordenone, la Deputazione di Storia Patria per il Friuli, l’Istituto Pio Paschini per la Storia della Chiesa in Friuli, la Società Filologica Friulana e l’Università Popolare di Udine.

Infatti, le esperienze nel settore promosse da soggetti di riconosciuta competenza certamente non mancano: la tradizione degli studi friulani è solida e continua a produrre risultati di grande rilievo, come vivace è l’interesse per aspetti legati alla conoscenza della identità storica, linguistica, artistica e letteraria del Friuli. Ciò che costituisce una sfida nuova è unire e coordinare gli sforzi che da più parti si compiono, di favorire lo scambio reciproco delle competenze e delle buone pratiche, di corrispondere a visioni più ampie della società friulana, che si confronta quotidianamente con la complessità del contesto globale. Una “rete” delle istituzioni impegnate nel settore della cultura, una forte condivisione di obiettivi e progetti, una collaborazione fattiva tra i soggetti del territorio è condizione preliminare ed essenziale per garantire non solo la qualità e il progresso degli studi, ma anche la crescita di una coscienza più forte e matura del nostro essere friulani.

La sfida dell’identità, la sfida della qualità, la sfida della collaborazione. Tutto questo sta nel progetto L’identità culturale del Friuli, che si propone di raccogliere nuove adesioni intorno alla comune volontà di far conoscere, sostenere e valorizzare le persone e le vicende della storia, più o meno recente, del Friuli. Un progetto aperto, quindi, che prende avvio quest’anno programmando una serie di iniziative di alto livello su tutto il territorio friulano e lungo tutto l’anno, per ricordare personalità come David Maria Turoldo, Giuseppe Marchetti, Michele Gortani, Elio Bartolini, Gabriele Luigi Pecile, Ettore Gilberti, Carlo Sgorlon, Giuseppe Zigaina, Luciano Morandini, ma anche fondamentali momenti della storia recente, come il 150° anniversario dell’annessione del Friuli veneto al Regno d’Italia o il 40o anniversario del terremoto del 1976.

«Con questa iniziativa – dichiara il presidente della Fondazione Crup, Lionello D’Agostini – intendiamo dare un forte segnale di coesione della comunità friulana e delle istituzioni culturali che la rappresentano, ponendo le basi per poter dare continuità, anche nei prossimi anni, a programmi che ricordino momenti fondamentali della storia della nostra terra e dei protagonisti che l’hanno onorata».

Il programma dettagliato delle iniziative sarà reso noto in tempi brevi.

Link: http://fondazionecrup.it/