Profumo di casa

Migliorare la qualità della vita dei pazienti oncologici attraverso la formazione degli operatori (medici, psicologi, infermieri) e la costruzione di una rete di medici e volontari che ha l’obiettivo di diminuire i ricoveri e gli accessi al pronto soccorso: è questo ciò che sta facendo dallo scorso anno nell’area di San Benedetto del Tronto (Ap) il progetto “Profumo di casa”, promosso dall’Associazione Bianco Airone Onlus e realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

L’iniziativa si articola in diverse attività, che vanno dall’accoglienza dei pazienti oncologici e dei loro famigliari presso un apposito punto di ascolto, attivato presso l’Ospedale Madonna del Soccorso, all’erogazione di terapie palliative di supporto per pazienti affetti da neoplasie maligne in stadio avanzato non sottoposti a terapie specifiche.

All’interno dell’iniziativa sono state anche effettuate, finora, più di duecento visite ginecologiche ed ecografie gratuite per la prevenzione dei tumori della sfera genitale femminile.

È stato infine acquistato un ecografo portatile necessario all’assistenza domiciliare praticata dai medici oncologi in collaborazione con l’Associazione.

 

da “Fondazioni” marzo-aprile 2016