I negozi tornano al centro delle comunità

I quartieri prevalentemente residenziali e poco connessi con il centro della città soffrono spesso di disagi legati all’isolamento. Tali disagi si aggravano quando il commercio locale, non essendo sostenuto da una massa critica di persone che rendono sostenibile l’attività, chiude lasciando intere strade ancora più isolate e con scarso controllo sociale. Fondazione Housing Sociale, costola operativa di Fondazione Cariplo, lancia un progetto per promuovere il commercio di vicinato quale volano per riqualificare il tessuto urbano delle periferie.

All’interno degli interventi di housing sociale realizzati da Fondazione Cariplo a Milano, “Borgo sostenibile” e “Cenni di cambiamento”, dove vivono circa 350 famiglie, esistono 16 spazi commerciali, di diverse dimensioni e caratteristiche, che possono venire incontro a numerose esigenze e attività. Gli spazi sono stati messi a disposizione tramite bando e verranno assegnati al termine di un percorso che prevede una prima selezione che dà la possibilità di accedere a un workshop per la progettazione definitiva della propria idea.

I commercianti selezionati potranno confrontarsi con gli abitanti e con gli altri locatari per creare sinergie e servizi innovativi a valore aggiunto per il quartiere: saranno questi a offrire un aiuto alla sostenibilità delle attività nel tempo. I canoni di locazione saranno a costo zero per il primo anno (eccetto il pagamento delle spese accessorie), ridotti della metà durante il secondo anno, a regime pieno il terzo anno.

I destinatari di questo progetto sono tutti i soggetti intenzionati a sviluppare la propria attività commerciale in un contesto abitativo innovativo e ad adottare un nuovo modo di rapportarsi con la clientela. Ai commercianti e agli artigiani selezionati sarà infatti chiesto di seguire un percorso di facilitazione per la realizzazione di una rete di coordinamento con le altre attività già presenti e di stabilire dei Patti di Fiducia con gli abitanti residenti, in modo da creare basi solide per la sostenibilità futura delle proprie attività. La rete di coordinamento avrà lo scopo di costruire sinergie tra i commercianti, di ammortizzare costi fissi e di organizzare servizi ad hoc per i cittadini.

“Fondazioni” maggio-giugno 2016