Il suono del tempo

Il 20 maggio è iniziato “Il Suono del Tempo – Antichi Organi”, il nuovo progetto dell’Associazione musicale César Franck, in partenariato con altri soggetti ed enti locali, realizzato con il contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del bando “Cultura in Rete” 2016. Il progetto unisce più linee di azioni: la valorizzazione degli strumenti storici più importanti e significativi del territorio e la storica Rassegna Internazionale d’Organo “Città della Spezia”, che festeggia quest’anno 25 anni di attività ed entra a fare parte integrante del nuovo più ampio e articolato progetto.

L’Associazione César Franck, nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico del territorio, ha partecipato attivamente insieme alle parrocchie, alle amministrazioni locali, alla Curia Vescovile e alla Fondazione Carispezia al recupero e al restauro dei più importanti organi cittadini. Nel 1991 è stato recuperato l’organo Giovanni Tamburini del 1925 della chiesa N.S. della Salute, nel 1999 l’organo Serassi 1822 del Santuario della Pieve di Marinasco, nel 2000 l’organo Balbiani-Vegezzi-Bossi 1935 della chiesa di Santa Maria Assunta e nel 2006 l’organo settecentesco Hermans-Ciurlo della chiesa di S. Giovanni Battista a Fezzano, ripristinato dalla bottega organara Dell’Orto & Lanzini.

Nei prossimi mesi sono previsti altri concerti in tutto il territorio della provincia della Spezia e nella Lunigiana. Una sorta di concerti itineranti in cui verranno messi in luce i migliori organi del territorio. Si partirà dalla Val di Vara, si scende sulla riviera ligure e sul Golfo, si risale nella Val di Magra con la chiesa di Santo Stefano Magra, si finirà in Lunigiana a Pontremoli e Bagnone.


Link: www.fondazionecarispezia.it