Città di Castello celebra Hugo Pratt

Fino al 23 ottobre 2016 al Palazzo Bufalini di Città di Castello (Pg) la locale Associazione Amici del Fumetto organizza la quattordicesima edizione della Mostra del Fumetto di Città di Castello, un evento che ha ormai affermato la cittadina umbra come una delle capitali italiane della graphic novel. Titolo della mostra di quest’anno, realizzata anche grazie al sostegno delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Perugia e di Città di Castello, è “Pratt & Corto a Venezia”, un omaggio all’artista-fumettista Hugo Pratt e al suo personaggio più famoso, che nelle circa cento tavole originali esposte vive alcune avventure tra le calli veneziane.

«Hugo Pratt era un poeta, quando pensava, quando scriveva, quando disegnava, quando immaginava. È ora di gridarlo ai quattro punti cardinali, L’avventura era la rotta, il sentimento che la guidava era la poesia», ha affermato il giornalista Vincenzo Mollica presentando l’iniziativa. «Vivere le opere di Pratt attraverso la lente della poesia – ha proseguito – regalerà sorprese e meraviglie, come questa mostra di Città di Castello, luogo anche questo magico che lo accolse durante la sua giovinezza. Questa mostra contiene l’essenza della poesia del maestro di Malamocco che vive in quel capolavoro intitolato Fiaba a Venezia, in cui le nuvole parlanti si trasformano in versi e i versi in disegni».

La mostra è aperta dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19. L’ingresso costa 5 euro, gratuito fino a 10 anni. 

 

 “Fondazioni” settembre-ottobre 2016