L’ottavo Reate Festival per le popolazioni terremotate

Partita il 18 settembre per chiudersi il 4 novembre, l’ottava edizione del Reate Festival si presenta con un’intensa programmazione, protratta nell’arco di circa due mesi, che affianca alla produzione operistica alcuni filoni tematici che confermano le vocazioni peculiari del festival. Il Festival del Belcanto nato nel 2009 con lo scopo principale di promuovere l’attività musicale e culturale italiana si svolge nei luoghi più significativi e suggestivi del capoluogo reatino, attraverso un percorso che unisce arte e grande musica, portando il pubblico non solo alla scoperta del Belcanto, ma anche a conoscere il grande patrimonio artistico del territorio.

La Fondazione Flavio Vespasiano, di cui la Fondazione Varrone è partner, si è impegnata a devolvere alle popolazioni terremotate gli incassi dei 4 concerti di Musica Sacra che vedono la straordinaria collaborazione di prestigiosi enti musicali quali la Fondazione Teatro dell’Opera di Roma e l’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Paisiello e il suo Barbiere di Siviglia sono stati al centro del cartellone 2016. Un anno di celebrazioni festeggiate in tutto il mondo per il più noto ‘gemello’ rossiniano (200 anni dalla ‘prima’), per coincidenza corrispondente all’anno in cui moriva Paisiello, autore del primo Barbiere di Siviglia operistico. È stato un grande successo di pubblico, con la direzione di Fabio Biondi, la regia di Cesare Scarton, le scene di Michele Della Cioppa e i costumi di Anna Biagiotti, il Barbiere di Siviglia di Paisiello è andato in scena con un cast di giovani cantanti e con un’orchestra di giovani strumentisti.

Link: www.fondazionevarrone.it