A Guzzetti il Premio “Buona Notizia dell’anno”

A Giuseppe Guzzetti, presidente di Acri e di Fondazione Cariplo, va il premio “Buona Notizia dell’anno”. Il riconoscimento, promosso dall’Ucsi e dall’Assostampa di Caserta, dal 2009 ogni anno seleziona le personalità e i giornalisti che si sono distinte nel loro agire per il bene comune.

Il riconoscimento «è una sorta di premio alla carriera – ha dichiarato al Corriere della Sera Luigi Ferraiuolo, segretario generale del Premio – e alla persona. Possiamo considerare Guzzetti come il papà del volontariato e del privato sociale in Italia. La sua tenacia e le sue idee hanno aperto una porta per il Sud del nostro Paese. Con la creazione di Fondazione con il Sud, tantissimi progetti sono stati attivati, innescando un circuito virtuoso che ancora oggi ha contaminato buona parte del Mezzogiorno d’Italia. È un premio dovuto a una persona che ha cambiato la faccia al sociale nel nostro Paese».

Vincitori dell’Xl edizione del premio Buona Notizia, con Guzzetti, sono don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, Alessandra Sardoni, giornalista de La7, Stefano Lampertico, direttore del giornale di strada Scarp de Tenis.

La cerimonia di premiazione è in programma sabato 26 gennaio a Caserta, presso la Biblioteca del Seminario. Ai vincitori verrà consegnata una scultura in bronzo, opera dall’artista Battista Marello.

www.premiobuonenotizie.it