Cultura motore di sviluppo e di coesione sociale

C’è un’originale collaborazione tra Ambasciata di Spagna e Fondazione Con il Sud alla base di “La cultura è capitale”: un ricco programma culturale di mostre, dibattiti, performance e festival cinematografici in quattro città italiane – Napoli, Matera, Messina e Roma – coinvolgendo numerosi intellettuali e artisti, italiani e spagnoli, di varie discipline. Organizzata in occasione dell’anno in cui Matera è Capitale europea della cultura, l’iniziativa ha l’obiettivo di suscitare una riflessione sull’idea di Europa, sottolineando l’importanza della cultura come strumento di coesione sociale e sviluppo della società. La cultura come fondamento del progetto europeo si rivela nell’esistenza di una radice comune che l’Italia e la Spagna condividono in modo significativo.

«Siamo molto orgogliosi oltre che onorati di questa originale collaborazione con l’Ambasciata di Spagna – ha commentato Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud -. La soddisfazione maggiore è soprattutto per la condivisione di una idea di cultura come leva per provocare lo sviluppo dei territori. Dalla nostra quotidiana esperienza emerge con forza una constatazione: quando in aree segnate da forti marginalità economiche e sociali si rafforzano processi di coesione sociale e di fermento culturale, si produce una miscela esplosiva, il cui impatto va oltre la dimensione culturale e provoca il cambiamento. Si costruisce un nuovo umanesimo e un nuovo paradigma dello sviluppo, in cui le dinamiche comunitarie, il welfare, la cultura, il protagonismo dei giovani sono premesse irrinunciabili. I Quartieri spagnoli a Napoli, Matera Capitale della Cultura e Messina, con le innovazioni sociali apportate dalla Fondazione di Comunità, sono solo alcuni di questi esempi presenti al Sud, anche se spesso poco raccontati».

Il programma completo si può scaricare qui.