Lo sport per rafforzare le piccole comunità locali nelle regioni meridionali

Fondazione con il Sud promuove “Sport – l’importante è partecipare”, il suo primo bando dedicato all’attività sportiva intesa come strumento di inclusione, partecipazione e integrazione nelle comunità locali (quartieri, rioni, borghi e paesi) del Sud Italia.

Il bando si rivolge agli enti del Terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia e sostiene iniziative sportive multidisciplinari e inclusive capaci anche di portare avanti la rigenerazione degli spazi, la diffusione di valori educativi positivi, la promozione del benessere psicofisico e una cultura delle relazioni basata sulla gratuità e sul dono.

L’iniziativa parte dalla riflessione sul numero di persone che in Italia dichiarano di non avere una rete di amici sui quali contare (3 milioni), e sul numero di minori che non praticano nessuna attività sportiva (il 20% dei bambini tra 6 e 10 anni), più alto nelle regioni meridionali.  In questo senso, lo sport rappresenta uno strumento efficace per favorire lo sviluppo di relazioni tra persone, di origini e condizioni socio-economiche differenti, e per migliorare il benessere psicofisico stimolando uno stile di vita sano e attivo. 

Una scelta che acquista anche un valore simbolico in un periodo nel quale proprio la socialità ha subito un duro colpo a causa dell’emergenza sanitaria e in una fase in cui, oltre a rispettare le regole per arginare la diffusione del virus, è necessario pensare al futuro di un pieno ritorno alla socialità.

Come afferma Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il sud, «la pratica sportiva e aperta a tutti, in spazi sicuri secondo quanto prevedono le direttive, può essere un segnale di speranza e coraggio per le nostre comunità, per riappropriarsi finalmente della bellezza dello stare insieme».

Per maggiori informazioni sul bando: www.fondazioneconilsud.it