“Scuole in movimento”, tra innovazione didattica, nuove tecnologie e tutela delle fragilità

Per il sesto anno consecutivo, la Fondazione Caript, con il bando “Scuole in movimento”, continua a sostenere le scuole primarie, quelle secondarie di primo e secondo grado e gli istituti scolastici privati paritari aventi sede in uno dei comuni della provincia di Pistoia.

Con oltre un milione e mezzo di stanziamenti complessivi dal 2015, l’obiettivo del bando è promuovere modalità didattiche innovative e l’uso di nuove tecnologie, per rendere la scuola sempre più inclusiva e attenta alle esigenze di tutti gli studenti.

In occasione della sesta edizione, la Fondazione ha stanziato 350mila euro per sostenere progetti che realizzino nuovi ambienti, ripensando spazi e metodologie di apprendimento, che prevedano l’uso di nuovi materiali, strumenti e tecnologie, che valorizzino lo studio della musica e che promuovano la partecipazione e l’inclusione degli studenti con condizioni familiari e socio-culturali fragili o con particolari bisogni educativi.

Il termine per presentare domanda è il 30 settembre 2020.

Per saperne di più  visita la pagina della Fondazione Caript