Housing sociale, nuove forme di casa per i più fragili

Il Progetto Housing Sociale, promosso dalla Fondazione Cariplo, nasce venti anni fa per rispondere ai problemi abitativi dei soggetti deboli, con un approccio innovativo di rivalutazione edilizia attraverso nuove forme di abitare sociale.

341 sono stati i progetti finanziati, attraverso le molteplici versioni del bando “Housing sociale” della Fondazione, che hanno messo in campo contributi per oltre 62 milioni di euro, migliorando la vita delle famiglie e creando una rete di sostegno per la comunità locali.  Nei giorni scorsi, sono stati approvati i contributi per 5 nuovi progetti a Como, Brescia, Monza, Brianza e Milano, per aprire centri capaci di accogliere ragazzi con disabilità media, famiglie con bambini ricoverati nei reparti pediatrici per lunghe degenze, nuclei mamma-bambino, donne sole, giovani in condizioni di fragilità̀ psicologica, socio-economica o privi di una rete familiare di appoggio.

In particolare, con il nuovo bando senza scadenza “Housing sociale per persone fragili”, Fondazione Cariplo vuole sostenere le nuove esperienze dell’abitare sociale promosse dai soggetti non-profit, per intercettare in maniera più efficace le categorie sociali bisognose, promuovere la creazione di sistemi territoriali di housing sociale e, quindi, continuare a rafforzare la rete di realtà attive nell’emergenza abitativa.   

Per maggiori informazioni visita la pagina della Fondazione Cariplo