Le donne protagoniste nelle sfide del presente

Parte oggi la terza edizione del festival “L’eredità delle donne” che, per tre giorni, vedrà confrontarsi scienziate, economiste, imprenditrici, politiche, scrittrici e artiste sulle sfide del mondo post Covid-19.

 Una manifestazione di Elastica e di Fondazione CR Firenze, che si svolgerà su un doppio binario:  presso la Manifattura Tabacchi di Firenze, partner del festival, nel rispetto nelle norme vigenti,  e  in streaming, per rendere l’evento fruibile a tutti.

Il progetto è pensato per rileggere il patrimonio artistico e culturale di Firenze, e del Paese, con l’intento di ridare luce al ruolo avuto, nei secoli, dalle donne scienziate, artiste, scrittrici e pioniere di tutti i campi del sapere, non sempre riconosciute al pari dei colleghi uomini. Il festival, però, non guarda solo al passato ma anche alle sfide del presente, nel percorso verso la piena parità di genere, nella rivendicazione della tutela dei diritti di tutti, contro ogni discriminazione e verso il benessere e la salute dell’umanità e del pianeta.  

Tantissime le ospiti che animeranno la manifestazione. Tra i nomi, la virologa Ilaria Capua, la fisica Fabiola Gianotti, la direttrice dell’Istat Linda Laura Sabbadini, la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, l’anestesista di Lodi Annalisa Malara,che per prima pensò che il paziente 1 potesse essere affetto da coronavirus.

I diversi incontri cercheranno di decifrare un fenomeno che ha paralizzato il mondo, nel tentativo di tracciare soluzioni possibili, attraverso il pensiero e il ruolo da protagoniste che le donne hanno avuto e avranno su tutti i settori del sapere.

Segui il Festival “L’eredità delle donne” qui