Palazzo Burgos, casa della musica

Dopo complessi lavori di restauro, è stato inaugurato Palazzo Burgos di Fossano, sede della Fondazione Fossano Musica che, a partire dall’anno accademico corrente, potrà finalmente essere utilizzato in pienezza, diventando definitivamente la “casa della musica” fossanese.

Un’iniziativa promossa e sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, che ha messo a disposizione 625mila euro, il Comune di Fossano, proprietario dell’edificio, e la Consulta per la Valorizzazione dei beni artistici e culturali di Fossano, che ha diretto i lavori.

Rifacimento delle facciate esterne, degli infissi e dell’androne, insonorizzazione dei locali adibiti ad aule, realizzazione di nuove aule didattiche e dell’ascensore per l’accesso delle persone con disabilità, messa in sicurezza dell’impianto elettrico, più una serie di interventi minori: il complesso restauro di Palazzo Burgos ha richiesto oltre tre anni di lavoro, tra progettazione e realizzazione, ma ha finalmente restituito alla comunità uno dei palazzi storici più prestigiosi di Fossano.

Coniugando le caratteristiche storico-artistiche del palazzo con elementi decorativi moderni e, soprattutto, adeguando gli spazi alle esigenze di una scuola di musica, che anche durante i lavori non ha mai sospeso la sua attività, oggi l’edificio ospita quasi 100 docenti e più di 900 studenti da tutta la provincia, per un’offerta musicale che tocca tutti i generi, tutti gli strumenti e tutte le età.

Chi semina raccoglie. Il germoglio di questa importante iniziativa è la costituzione della Fondazione Fossano Musica ideata dal compianto Mario Bassino e voluta con lungimiranza dall’allora Presidente della Fondazione CRF Dott. Antonio Miglio e dall’Amministrazione Comunale di Fossano. Costituito l’Ente di natura privata, con Soci Fondatori ed attuali finanziatori Comune di Fossano e Fondazione CRF, si è reso necessario dotarlo di una sede idonea per sostenere il forte sviluppo che ha avuto l’attività didattica. Lo sforzo è stato ingente ed anche in questo caso la collaborazione fra le istituzioni fossanesi è stata determinante per finanziare e gestire l’intervento”, ha dichiarato il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, Gianfranco Mondino.

Per maggiori informazioni cliccare qui